Evoluzione spirituale – Ramesh S. Balsekar

– PARLARE DI “EVOLUZIONE SPIRITUALE” PRESUPPONE UN COINVOLGIMENTO NEL TEMPO?
– Certo. Tutto il processo avviene nello spazio-tempo fenomenico.

– CHE COS’E’ COINVOLTO NEL TEMPO? IL MECCANISMO CORPO-MENTE?
– Oh, no. E’ la coscienza identificata, la Coscienza che si è volontariamente identificata con un organismo individuale.

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - mindfulness - zen - buddhismo - benessere - salute

– PERCHE’ E’ ACCADUTO?
– Perché la LILA, il gioco, questo sogno cosmico potesse prodursi. Il processo di identificazione é continuativo: vengono create sempre nuove creature, sempre nuovi essere umani, perché in essi avvenga l’identificazione. Ma l’identificazione segue un percorso evolutivo: a un certo punto la mente si volge all’interno e ha inizio un processo di disidentificazione.
Questo processo richiede molto tempo e molte nascite. Il gioco, nella sua globalità, é: prima l’identificazione, poi volgersi all’interno della mente, e infine la disidentificazione.
Ma, attento: tutto questo é un concetto, utile comunque a suscitare la comprensione ultima.

– QUINDI LA PAROLA “EVOLUZIONE” E’ UN CONCETTO UTILE SOLTANTO ALL’INDIVIDUO IDENTIFICATO?
– Esatto.

– E PERCHE’ E’ NECESSARIO UN CONCETTO?
– Perché, attraverso l’identificazione, si é prodotto il concetto di individuo.
Una volta prodottosi il concetto di individuo, diventa necessario il concetto di Dio. Se venisse accettata l’impersonalità, dove sarebbero l’individuo e Dio?

(Da: – La coscienza parla – di Ramesh S. Balsekar)

Ramesh Balsekar – Macrolibrarsi.it
Ramesh Balsekar – Amazon
https://en.wikipedia.org/wiki/Ramesh_Balsekar



Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: