Vuoto mentale – aa. vv.

In realtà, il vuoto mentale non è nemmeno uno stato della mente, ma l’essenza originale della mente che il Buddha e il sesto patriarca sperimentarono. “Essenza della mente”, “mente originaria”, “vero volto”, “natura di buddha”, “vacuità”: tutte queste parole significano la calma assoluta della mente. (Shunryu Suzuki)

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - mindfulness - zen - buddhismo - benessere - salute

Dovremmo vivere sempre nel cielo oscuro e vuoto. Il cielo è sempre il cielo. Anche se arrivano nuvole e lampi, il cielo non ne patisce. Anche se dovesse giungere il lampo dell’illuminazione, la nostra pratica se ne dimenticherebbe completamente. Allora sarebbe pronta per un’altra illuminazione. (Shunryu Suzuki Roshi, Mente zen, mente di principiante)

* * *

Risveglio è un modo per dire che tutte le cose si vedono nella loro intrinseca vuota natura, nella loro quiddità, nella loro inafferrabile meraviglia. Nomi e parole sono solo accessorï, ma lo stato in cui non si percepisce divisione, né dualità, è il risveglio. (Prajñaparamita)

* * *

Come far fronte agli esitanti pensieri? Mutevoli sono le nubi in volo, tuttavia sono inseparabili dal cielo.  Potenti sono le onde dell’oceano, tuttavia sono inseparabili dal mare. Pesanti e stratificati sono i banchi di nebbia, tuttavia sono inseparabili dall’aria. La mente corre inquieta nel vuoto, tuttavia è inseparabile dalla vacuità. (Dai “Centomila canti” di Milarepa)

* * *

Se desideri capire prontamente, semplicemente “smentalizzati” sempre e in ogni luogo e ti armonizzerai naturalmente con la via. Una volta che sei in armonia con la via, allora l’interno, l’esterno e ciò che sta in mezzo divengono irrimediabilmente inafferrabili;  immediatamente vuoto e tuttavia solido, tu sarai ben oltre la dipendenza. Ciò è quel che i saggi antichi chiamavano “ogni stato mentale che non si posa sulle cose, ogni passo che non si posa da nessuna parte”. (“Smentalizzarsi” di Ying-an)

* * *

Una scorciatoia lungo la via è d’essere interiormentie vuoti ed esteriormente quieti, come l’acqua, che è chiara e ferma mentre innumerevoli immagini vi si riflettono, senza affondare né galleggiare, tutte le cose spontaneamente così. (Fu-jung)

* * *

Lo stato di vuoto mentale non è la demenza dell’idiota, ma intelligenza sommamente attenta, non distratta da pensieri estranei. (Ramesh Balsekar)

* * *

Gli uomini hanno paura di abbandonare le loro menti, perché temono di precipitare nel vuoto senza potersi arrestare. Non sanno che il vuoto non è veramente vuoto, perché è il regno della Via autentica. (Huang-po)

* * *

Va’ dritto verso il vuoto, libero e vasto, senza pensare a che pensare. Il pensiero precedente è già finito, il pensiero successivo non è sorto, il pensiero attuale è in sé vuoto. (T’aego)

– Vuoto mentale (amazon)
Shunryu Suzuki-Roshi (amazon)
Shunryu Suzuki-Roshi (macrolibrarsi)
Milarepa (amazon)
Ramesh Balsekar (macrolibrarsi)
Ramesh Balsekar (amazon)



Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: