Ciò che tu sei, lo sei già – Nisargadatta Maharaj

Aforismi – Aphorisms – Nisargadatta Maharaj – 1

“Ciò che tu sei, lo sei già. Conoscendo quello che non sei, sei libero da esso e potrai rimanere nel tuo stato naturale. Succede tutto assai facilmente e spontaneamente.” (Nisargadatta Maharaj)
“What you are, you already are. By knowing what you are not, you are free of it and remain in your natural state. It all happens quite effortlessly and spontaneously.” (Nisargadatta Maharaj)

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - mindfulness - zen - buddhismo - benessere - salute

“Niente vi impedisce di essere un Saggio Jnani qui ed ora, se non la vostra paura. Voi avete paura di essere impersonali, tra esseri impersonali. E’ tutto abbastanza semplice. Abbandonate i vostri desideri e le paure, e i pensieri che create, e sarete subito nel vostro stato naturale” (Nisargadatta Maharaj)
“Nothings stops you from being a Jnani here and now, except fear. You are afraid of being impersonal, of impersonal being. It is all quite simple. Turn away from your desires and fears and from the thoughts they create and you are at once in your natural state” (Nisargadatta Maharaj)

“L’amore dice: ‘Io sono tutto’ La saggezza dice: ‘Io non sono nulla’. Tra i due, la mia vita scorre. Poichè in qualsiasi punto del tempo e dello spazio Io posso essere sia il soggetto che l’oggetto dell’esperienza, lo esprimo dicendo che io sono entrambi e nessuno dei due, e al di là di entrambi”. (Nisargadatta Maharaj)
“Love says: ‘I am everything’. Wisdoms says: ‘I am nothing’. Between the two my life flows. Since at any point of time and space I can be both the subject and the object of experience, I express it by saying I am both and neither, and beyond both.” (Nisargadatta Maharaj)

“Lascia che il sogno si srotoli fino alla sua fine. Non puoi impedirlo. Ma tu puoi considerare il sogno come un sogno, rifiutargli il timbro di una realtà. Per conoscere se stessi, si deve essere se stessi, smettere di pensare di essere questo o quello. Lascia che la tua vera natura emerga. Il tuo corpo ha una breve durata, non TU! Il tempo e lo spazio sono solo nella mente. Tu non ci sei legato. Devi solo conoscere Te-stesso – questo stesso ‘Sé’ è l’eternità “. (Nisargadatta Maharaj)
“Let the dream unroll itself to its very end. You cannot help it. But you can look at the dream as a dream, refuse it the stamp of reality. To know yourself, be yourself, stop imagining yourself to be this or that. Let your true nature emerge. Your body is short of time, not you. Time and space are in the mind only. You are not bound. Just understand yourself – that itself is eternity.” (Nisargadatta Maharaj)

“Il saggio (jnani) non muore perché egli non è mai nato. Egli appare così agli altri, ma non a se stesso. In se stesso, egli è libero dalle cose – fisiche e mentali. Fin quando non ho incontrato il mio Guru, io sapevo tante cose. Ora, non so nulla, perché tutta la conoscenza è solo nel sogno e non è valida. Io conosco me-stesso e non trovo né la vita né la morte in me, solo puro essere – non essere questo o quello, ma solo ‘essere’” (Nisargadatta Maharaj)
“The jnani does not die because he was never born. He appears so to others but not to himself. In himself he is free of things- physical and mental. Until I met my Guru I knew so many things. Now I know nothing for all knowledge is in dream only and not valid. I know myself and find no life nor death in me, only pure being – not being this or that, but just being.” (Nisargadatta Maharaj)



Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: