Meditazione: primi passi

Le prime volte che ci si accinge a fare meditazione, sembra difficilissimo.
Un’impresa alquanto ardua. Al contrario, la meditazione non richiede alcun tipo di sforzo.

Meditazione - yoga - meditation - mindfulness - zen - buddhismo - benessere - salute

Il primo passo da fare è mettersi in posizione. Quale? Assolutamente quella che ritieni più comoda per te.
E’ inutile tentare di rimanere a gambe incrociate o nella posizione del loto quando le articolazioni non lo consentono, quando il dolore o i formicolii che subentrano ti creano tensione impedendoti il rilassamento e la concentrazione.
E’ meglio seduti o sdraiati? Se ti sdrai corri il rischio di addormentarti, a meno che il tuo scopo sia quello di lasciarti scivolare dolcemente nel sonno.

Rilassati e crea il vuoto mentale.
Non ci vuole molto, è facile … sembra! Basta acquietare e far tacere la mente.
Che cosa strana la mente!
Quando ti viene chiesto di pensare a qualcosa…. blocco! non viene in mente proprio niente.
Quando ti viene chiesto di non pensare a niente … tutti i pensieri del mondo passeggiano allegramente nella tua tua testa!
Se ti viene chiesto di svuotare la mente … ancora peggio, addirittura ci sono pensieri sovrapposti!
E’ possibile però distrarla, portando l’attenzione a qualcosa di specifico, concentrandosi ad esempio sul respiro.

Occhi aperti o occhi chiusi? Inizialmente, io preferisco tenere gli occhi socchiusi fissando un punto preciso, piuttosto che chiusi, “imbambolandomi” senza pensieri. Eventualmente li chiudo dopo, quando ho raggiunto lo stato di calma, per favorire la visualizzazione.
 

Meditazione semplice

Scegli una stanza tranquilla.
Crea l’atmosfera che desideri e come più piace a te. Puoi accendere una candela, un incenso. Puoi mettere una musica rilassante, come sottofondo.
Siedi in una posizione comoda (usa dei cuscini, se necessario).
Poggia in modo rilassato le tue mani sulle ginocchia.
Chiudi o socchiudi gli occhi e rilassati.
Inspira ed espira profondamente attraverso il naso.
Cerca di fare attenzione al tuo respiro. Conta ogni tua espirazione.
Conta fino a dieci, poi ripeti diverse volte lo stesso ciclo, finché non entri in uno stato rilassato.
Libera la tua mente dai pensieri e dalle tue preoccupazioni e concentrati solo sulla conta delle tue espirazioni.
Fai attenzione ad ogni pensiero che sorge nella tua mente.
In modo rilassato, guardalo arrivare e lascia che svanisca da solo e torna a concentrarti sul tuo respiro.
Al termine della meditazione, stiracchiati, sbadiglia e, prima di alzarti in piedi, riprendi contatto col tuo corpo.

(Niente ti impedisce di usare registrazioni guidate per facilitare sia il rilassamento che la meditazione)

(Da: fainotizia.it)

Mente, corpo e spirito (amazon)
Meditazione e focalizzazione (amazon)
Poteri e fenomeni psichici (amazon)
Meditazione (macrolibrarsi)

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: