Amare Dio è amare gli esseri viventi – Thich Nhat Hanh

Mi piace l’espressione “riposare in Dio”. Quando pregate con tutto il vostro cuore, lo Spirito Santo e’ in voi e, quando continuate a pregare, lo Spirito Santo continua in voi. Non occorre far null’altro. Fino a quando lo Spirito Santo e’ presente, ogni cosa va bene. Riposate in Dio, e Dio operera’ in voi. Perche’ abbia luogo la trasformazione, dovete soltanto permettere allo Spirito Santo di stare in voi. Lo Spirito Santo e’ l’energia di Dio che rifulge all’esterno e mostra la via. Potete avere una visione profonda delle cose, comprendere e amare profondamente.

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - mindfulness - zen - buddhismo - benessere - salute

Se praticato a questo modo, il Padre nostro puo’ dare luogo a una vera trasformazione:

“Padre nostro che sei nei Cieli, sia santificato il tuo nome, venga il tuo regno, sia fatta la tua volonta’, come in cielo cosi’ in terra”. Un buddhista lo intenderebbe come contatto con la dimensione ultima e comprensione dell’unicita’ di dimensione ultima e dimensione storica. E’ come l’onda che e’ a contatto con l’acqua, che e’ la sua stessa natura. Questa comunione elimina la paura, la collera, l’ansia e la bramosia. Il cielo e la terra divengono una cosa sola.

“Dacci oggi il nostro pane quotidiano e rimetti i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori. Non indurci in tentazione ma liberaci dal male”. Il Padre nostro ci mostra che amare Dio e’ amare gli esseri viventi che vediamo e con cui entriamo in contatto nella nostra vita quotidiana. Se possiamo amarli, possiamo amare Dio.

(Da: Il buddha vivente. Il Cristo vivente – Thich Nhat Hanh)

Thich Nhat Hanh (amazon)
Thich Nhat Hanh (macrolibrarsi)
Thich Nhat Hanh su wikipedia
EsserePace.org – Thich Nhat Hanh



Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: