Un sasso nello stagno delle emozioni (esercizio)

Una tecnica che ci può aiutare a elaborare positivamente gli stati interiori che ci turbano.

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - mindfulness - zen - buddhismo - benessere - salute

Quando un’emozione sgradevole ti coglie, prima lasciala venire, accettala, accoglila in te. Poi raccogli un sassolino o un altro oggetto che non galleggi e dagli il nome dell’emozione che stai provando. Getta il sasso (o l’oggetto scelto) nell’acqua e concentrati ad osservare esclusivamente i cerchi che si formano, si espandono e scompaiono. Puoi ripetere quante volte desideri questa semplice azione. Concludila facendo qualche profondo respiro prolungandone l’aspirazione.

Non è sempre possibile avere a disposizione dell’acqua in quantità adeguata, per cui il gioco può essere fatto con l’immaginazione, tenendo però presente di farlo nella realtà quando avrai a disposizione l’acqua (laghetto, stagno, lago, pozza…), rafforzando così la tua capacità immaginativa.

Riza Psicosomatica (amazon)
Fonte



Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: