Meditazione con gli alberi

Stare con un albero è una cosa molto salutare, e già solamente stendersi alla sua ombra fa bene. Possiamo osservare le foglie che ondeggiano nella brezza, oppure possiamo chiaccherare con gli amici, scrivere, leggere; possiamo fare qualsiasi cosa, assorbendo nel frattempo la sua pace e ricaricandoci nel forte campo della sua energia vitale. Ma qualsiasi cosa facciamo, è tempo per noi uomini di riconsiderare due importanti aspetti del trattare con le altre forme di vita: il rispetto e la gratitudine.

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - zen

Il rispetto è importante quando vi avvicinate ad un albero. Fermatevi ad una certa distanza e date un occhiata a tutto l’albero.

Presentatevi, aprendo il vostro cuore, e chiedete se siete i benvenuti. Aspettate un po con la mente sgombra. In seguito trovate il vostro posto e fate ciò che vi sentite di fare.
Rilassatevi, mentre il vostro corpo entra in sintonia con il campo energetico dell’albero. La cosa migliore, certe volte è abbracciare il tronco o sedersi con la schiena appoggiata ad esso. la vostra colonna vertebrale è il più importante canale di energia, il vostro “albero della vita” personale e non può rimanere insensibile se la mettete in contatto con la corteccia.
quando sentite che il contatto è stato completo, ritiratevi dolcemente. Ringraziate sempre l’albero. E quando vi allontanate, sorridete!

Betulla Bianca
La betulla è un’emanazione della “Dea Bianca”. Quando il clima cambia (per esempio dopo una glaciazione o con la deriva dei continenti), il deva della betulla sparge i suoi semi sulle terre per diffondere la vita e l’amore che il pianeta vuole esprimere. Fisicamente può sembrare morbida e umile, ma la Betulla è una della forze più potenti dell’universo: quella dell’amore e della sollecitudine.
D’ogni nuova vita graziosa nutrice,
d’ogni dispiacere indefessa protettrice,
principessa di luce, che porti gioia dove vi è tristezza,
grande Tessitrice sul telaio di madre natura,
mostraci il modo per ricominciare,
per camminare ancora, con cuore innocente,
per nutrire il bambino che è in noi, ed estinguere la sua sete:
perchè saranno i bambini ad essere i primi.

Salice Bianco
Ovunque il Salice è stato associato alla Luna e ai poteri femminili. Il salice è una cosa sola con la Luna. Come la Luna riceve la luce dal sole e la riflette, così il Salice preferisce stare sull’acqua, da cui riceve dal basso la luce riflessa. Il Salice respira con le correnti magnetiche della luna, con i flussi e i riflussi delle acque della terra. In questo movimento c’è ritmo…musica.
Luna Salice
Salice Luna
Porta al mondo,
Una vita nuova,
Bagnala con suoni e luce
E momenti di Silenzio; notte e giorno
Accarezza la brezza con piume verdi
E sospiraci i luoghi in cui sei stata.

Tiglio
il Tiglio, nonstante il suo aspetto gentile, ha il potere di farci entrare in contatto con le forze vitali della Terra, ma canalizzerà sempre il potere del drago in modo calmo, sicuro e compassionevole. Il tiglio è il punto d’incontro tra Cielo e Terra. quando non ci si riesce a concentrare, quando le proprie energie si disperdono, si può ritrovare la calma sotto l’ombra silenziosa di un tiglio.
Il silenzio mi porta…Io porto un cuore…
Il cuore porta amore…L’amore porta verità…
La verità porta Giustizia…La giustizia porta crescita…
La crescita porta completezza…E la completezza porta il silenzio…

Pino
L’angelo del Pino si mette al servizio della vita Stessa. Spesso dove gli altri alberi non possono vivere, e offre rifugio a innumerevoli piante e specie animali. Il suo calore e il suo potere sono così forti che alla sua presenza gli uomini trovano coraggio, calma e vitalità. Questo è particolarmente vero per chi soffre di tristezza o malinconia, e quindi si sente demotivato. Andate vicino ad un Pino e respirate profondamente per assorbire la sua potente energia vitale.
Ergiti al calore del giorno,
Ergiti al freddo della notte,
ergiti sul terreno che porta acqua,
Ergiti sulla roccia in bilico,
Ergiti sull’ampio e solitario acquitrino,
Ergiti ai quattro venti
che portano il tuo seme,e và
Ovunque la terra chiami.

Da: Fred Hageneder “Lo spirito degli alberi”. Una chiave per la vostra espansione



Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: