Aggrappamento – AA. VV.

Ci sono molti generi di sofferenza in questo mondo e tutti scaturiscono dalla medesima sorgente: l’aggrappamento. Quando una persona non conosce nulla di meglio, si aggrappa alle persone e alle cose e, così impedito e offuscato, passa da una miseria all’altra. Perciò non create questo per voi stessi: usate la conoscenza per vedere come la sofferenza cominci e si sviluppi in attaccamento. (Sutta Nipâta, 728)

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - mindfulness - zen - buddhismo

Nel momento in cui desideriamo la felicità, cominciamo ad aggrapparci ad essa con la mente. Per cominciare, ci aggrappiamo alla nostra idea di felicità. Ci relazioniamo col mondo esterno come con una fonte di soddisfazione e guardiamo fuori in cerca delle cose che normalmente associamo alla felicità: l’accumulo di ricchezza, il successo, la fama o il potere. Non appena ci attacchiamo a un’idea – felicità, successo o altro – c’è già un certo stress. L’aggrappamento è già in sé uno stato stressante e tutto ciò che ne deriva è parimenti stressante. Per esempio, cerca di serrare il pugno. Non appena cominci a chiudere le dita, devi metterci energia per mantenerle strettamente chiuse. Quando lasci andare, la mano ritorna libera. Lo stesso succede alla mente. Finché è in un tale stato di aggrappamento, non potrà mai essere libera. Non potrà mai avvertire la pace o la felicità, anche se avesse tutte le ricchezze, la fama e il potere del mondo. (Thynn Thynn)

Ci sono molte persone assai aggrappate alla loro individualità. Esse desiderano, innanzitutto e soprattutto, continuare a esistere come individui e solo in seconda istanza cercare la verità, dato che non sono preparate a perdere l’individualità. Desiderano conservare la loro identità pur desiderando scoprire la verità. Ma in questo processo bisogna eliminare l’identità in se stessa. Se davvero scoprite che cosa siete, vedrete che non siete individui, non siete persone, non siete corpi. E coloro che s’aggrappano alla loro identità corporea o spirituale non sono pronti per questa comprensione. (Nisargadatta Maharaj)

Mente, corpo e spirito (amazon)
Meditazione e focalizzazione (amazon)
Buddha e Buddismo (macrolibrarsi)
Meditazione (macrolibrarsi)



Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: