Meditazione, sfumature complementari – Bokar Rimpoche

Quello che mi disturba nella meditazione, é la parola metodo. Un metodo, é qualcosa che organizza, qualcosa che condiziona la mente, che la orienta. Io mi domando come si possa raggiungere, con questi metodi, qualcosa di incondizionato e di non orientato. D’altra parte, il nostro sapere, i nostri pensieri e le nostre emozioni, sono il risultato del tempo. Ciò che mi disturba, inoltre, nei metodi, é che si utilizza il tempo mentre liberarsi da ogni costrizione é svincolarsi dal tempo.

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - mindfulness - zen - buddhismo - benessere - salute

Una volta che sia realizzata la natura ultima della mente, non vi sono più metodi. Ma, per realizzare lo stato al di là dei metodi, occorre basarsi sui metodi. Senza questo supporto, é impossibile realizzare lo stato ultimo. I metodi implicano una progressione che si inscrive nel tempo: é anche basandosi sul tempo che si arriva al non-tempo.

Il tempo, esiste realmente o non é altro che la proiezione della mente?

Dal punto di vista ultimo, quello dello Stato di Buddha, non esiste il tempo. Ma per noi, fino a questa realizzazione ultima, il tempo esiste. Noi percepiamo ora tre tempi – il passato, il presente e il futuro – come reali. Concedere una realtà al passato o all’avvenire, crea numerose sofferenze a causa dei ricordi, delle preoccupazioni e dei progetti con cui mettiamo in agitazione la nostra mente. In realtà, il passato non esiste più e il futuro non esiste ancora ma, rendendo reali con il pensiero questi due poli illusori, noi soffriamo. Dei tre tempi, sono il passato e l’avvenire quelli che, sebbene inesistenti, ci creano maggiori sofferenze. E, in questo campo, l’avvenire prevale sul passato. Noi concepiamo ora i tre tempi come realmente esistenti; attraverso una progressione nel tempo, approfondiamo gradualmente la comprensione dell’irrealtà dei tre tempi finché non arriviamo al non tempo.

Dato che le cose sono impermanenti, ciò significa quindi che hanno un tempo?

Il tempo, ora, per noi, esiste, e di conseguenza l’impermanenza. Il non-tempo, é l’eternità.

Sfumature complementari.

Bokar Rimpoche

Cenni su Bokar Rimpoche
Meditazione (amazon)
Meditazione (macrolibrarsi)

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: