La meditazione è una condizione naturale

Un po’ di musica strumentale come sottofondo della propria meditazione. Ho detto propria, ma in realtà la meditazione non ci appartiene. Anche se taluni la considerano un’evenienza, se non una possibilità, in effetti è una condizione naturale. Tuttavia per realizzarla è indispensabile essere autentici. Rivolgersi, quindi, verso l’interiorità. Prova, ad esempio, a immaginare come ci si sente quando si è raggiunto finalmente l’obiettivo più importante della propria vita. Per un breve lasso di tempo molli naturalmente la presa. Ti ritrovi “qui e ora”, nell’adesso, senza il benché minimo sforzo. Questo è l’esercizio della meditazione odierna.



Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: