Elisir divino – Swami Sivananda Saraswati

1. Senza sofferenza e lotta non c’è illuminazione.
2. Nell’uomo c’è un elemento immortale, che non è, né il corpo, né la mente, né i sensi, né il prana, né l’intelletto. Realizza questo e diventa immortale.
3. L’intelletto è l’essenza del corpo astrale.

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - mindfulness - zen - buddhismo

4. Samadhi è la chiave per aprire le porte della beatitudine eterna.
5. Abbraccia la povertà, la castità e l’umiltà. Raggiungerai l’immortalità e la pace eterna.
6. Così come un ferro rovente acquista calore e rossore dal fuoco, così anche l’intelletto, per vicinanza, acquista luce dall’Atman, la luce delle luci.
7. Una logica pedante non ti potrà dare neanche un briciolo di spiritualità.
8. Ama un poco, ma ama a lungo.
9. La chiave per la realizzazione è Satsanga. La porta per la realizzazione è la parola del Guru. Il sentiero per la realizzazione è il tuo cuore.
10. La base per la perfezione è la purezza del cuore. L’apice della perfezione è la conoscenza del Sé.
11. Chiediti: Cos’è la vita? Da dove viene l’uomo? Qual è il suo fine?
12. La morte è la porta per la vita immortale.
13. La purezza è il passaporto per la terra della beatitudine.
14. Realizza il sé come Brahman e realizza il mondo come Brahman.
15. Il mondo in quanto mondo è Verità relativa. Il mondo in quanto Brahman è verità assoluta.
16. Permea di saggezza la tua visione e vedi che tutto il mondo è Dio.
17. Conduci la nave della vita con l’ago della bussola della tua mente sempre rivolto verso Dio.
18. Quando preghi, unisci il cuore alla mente e la mente alle parole.
19. Fa’ che Dio sia la tua guida nel cammino sul sentiero della vita.
20. Quando tutti i desideri del cuore muoiono, l’uomo mortale diventa immortale.
21. Un uomo senza carattere, benché vivo, in realtà è morto.
22. C’è un potere, invisibile e universale, immortale e originale, ineffabile e trascendentale. Quel Potere è Dio.
23. Senza preghiera non c’è purezza. Senza purezza non c’è meditazione. Senza meditazione non c’è illuminazione. Senza illuminazione non c’è salvezza.
24. Servirlo è la tua vita. Amarlo è il tuo scopo. Immergerti in lui è la tua meta.
25. Brahman, o l’assoluto, si rivela ai nostri sensi in diverse forme, in diversi oggetti.
26. Il mondo della molteplicità si riduce ad una singola unità quando si raggiunge la saggezza.
27. Ogni sacro Mantra ha in se stesso la potenza dello spirito.
28. Chi conosce Dio, conosce il mondo.
29. Lo spirito nell’uomo è lo spirito dell’universo. Quello tu sei. Realizza ciò e sii libero.
30. Dio si rivela solo a colui che compie uno sforzo sincero per realizzarlo.
31. Apri la porta alla saggezza. Squarcia il velo dell’ignoranza. Entra nella dimora della beatitudine e riposa in pace per sempre.
32. Perché combatti e lotti per i fugaci poteri mondani?Conosci il Sé, e diventerai il sovrano dell’Universo.
33. La perfezione etica è il requisito basilare per la realizzazione spirituale.
34. Solo chi si guarda dentro ha una nitida visione di ciò che gli è esterno.
35. Perché Dio ha creato il mondo? Questo è il suo svabhava, o natura.
36. Questo mondo è una profusione della beatitudine di Dio.
37. Amore è gioia. Amore è beatitudine. Amore è potere. Amore è Dio. Amore è nettare.
38. L’Atman, o il Sé, è nell’intelletto il principio illuminante, nella mente il principio che percepisce e nel corpo il principio vitale.
39. L’intera creazione si muove costantemente verso il Divino.
40. La terra è il punto di appoggio di Dio.
41. Brahman è il filo su cui sono infilati tutti i mondi e tutti gli esseri.
42. L’indagine filosofica, o Vichara, è il seme capace di germogliare e diventare un grande albero di felicità.
43. La vicinanza con il saggio è la causa prima per sradicare ogni infelicità.
44. La chiave della porta della perfezione è la purezza. La chiave della beatitudine è la meditazione. La chiave della saggezza è la domanda. La chiave dell’estasi divina è la devozione.
45. La perfezione è una. Non possono esserci due perfezioni. Se ci sono due perfezioni, c’è limitazione.
46. Dio è perfezione. Perciò Dio è Uno.
47. Offri la Shanti come fiore al Signore. Offri la purezza come fiore a Dio. Offri Daya (pietà) come fiore al Signore. Offri l’egoismo come fiore a Dio.
48. Dio genera, permea, sostiene, assorbe l’universo.
49. Chi ascolta la musica dell’Anima, interpreta bene la sua parte nella vita.
50. Liberati da tutti gli attaccamenti mondani e unisciti al Signore.
51. Combatti per quella ricchezza che non si esaurisce mai.

Swami Sivananda Saraswati – “The Divine Life Society”

Swami Sivananda Saraswati – Amazon
Swami Sivananda Saraswati – Macrolibrarsi
https://it.wikipedia.org/wiki/Shivananda

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: