Le convinzioni e l’esperienza del fallimento – Robert Dilts

Essere convinti di fallire crea una profezia che finirà per realizzarsi.

Quindi, se ho cercato di perdere peso per venti volte e arriva qualcuno che mi dice che conosce una nuova tecnica di PNL per aiutarmi a perdere peso, io dirò:
“Sarà davvero eccellente, ma non funzionerà con me, perché niente ha funzionato prima.”
Ci sono venti tentativi che rappresentano altrettante testimonianze di fallimento.
Quindi, come prima cosa, non crederò che potrà funzionare.

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - mindfulness - zen - buddhismo - benessere - salute

E questa convinzione è importante.

L’opposto potrebbe essere rappresentato da persone che credono:
“Se visualizzo un successo, allora sarò capace di raggiungerlo.”

Mi hanno raccontato che a un gruppo di ginnasti erano state fornite istruzioni per visualizzare loro stessi capaci di fare un particolare movimento, mentre ad un altro gruppo non erano state date tali istruzioni.
Un paio di settimane più tardi, arrivato il momento di eseguire quel movimento senza allenamento, il gruppo che aveva ricevuto istruzioni ha mostrato una percentuale di successo dal 50 al 60%, mentre l’altro gruppo ha ottenuto solo un 10% di successo.
Ma cosa è capitato al 40-50% di ginnasti che non sono stati capaci di eseguire il movimento malgrado l’avessero visualizzato?

Una delle cose che ho scoperto è che se qualcuno ha un’immagine molto chiara di se stesso che ha successo, ma non crede nelle proprie potenzialità, dice:
“Non sarò mai capace di farlo. Si tratta solo di un’aspettativa non realistica o di una falsa speranza.”
“Più chiaramente lo vedo, più mi convinco che, probabilmente, non sarò capace di farlo.”

Questo è un esempio di come le convinzioni possano influenzare le visualizzazioni.

L’abilità di visualizzare dipende dalle proprie capacità, ma ciò che dà significato alla visualizzazione sono le convinzioni.

Conosco persone che hanno paura di vedersi mentre hanno successo in qualcosa, perché, se lo fanno, sono sicure che non saranno capaci di realizzare l’obiettivo.

Questo illustra la relazione tra convinzioni e strategie.

Tra il realizzare un risultato e il know how c’è una grande differenza.

In effetti, la convinzione di fallire può vanificare anche la miglior tecnica per ottenere un risultato.

È vero anche il contrario.

Credere nell’efficacia di un placebo lo fa funzionare.

(Da: “Cambia le tue convinzioni con la PNL. I livelli di pensiero”, Robert Dilts)

Robert B. Dilts (amazon)
Robert B. Dilts (macrolibrarsi)
Fonte

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: