Percepisco la quiete dell’universo e mi chiedo … – Osho

Silenzio condiviso con le parole.
D: – Percepisco la quiete dell’universo – e mi chiedo… Sono qui seduta e percepisco la quiete dell’universo, ascolto il dolce canto degli uccelli, e mi meraviglio. Poi, ascolto di nuovo la tua visione per l’umanità attuale e penso che probabilmente io sono le tue mani e i tuoi piedi, che forse dovrei essere là fuori. Mi chiedo se questo tenero germoglio sia già abbastanza pronto, forse gli serve ancora un po’ di dolce rugiada e di calore del sole…

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - mindfulness - zen - buddhismo - benessere - salute

R: – Jivan Mary, tu dici: “Sono qui seduta e percepisco la quiete dell’universo, ascolto il dolce canto degli uccelli e mi meraviglio. Poi ascolto di nuovo la tua visione per l’umanità attuale, e penso che probabilmente io sono le tue mani e i tuoi piedi.” Lo sei! Ogni sannyasin è le mie mani, i miei occhi, la mia anima. Io non ti do un insegnamento, ti sto dando me stesso. Ma questo non significa che devi andare altrove. Per trasformare la consapevolezza umana devi soltanto continuare a elevarti sempre di più nella tua consapevolezza, non devi andare da nessuna parte. Tu dici: “Forse dovrei essere là fuori.” Non c’è alcun “là fuori”, tutto è “qui dentro”!

… segue un filmato del maestro spirituale e di meditazione Osho …

– Osho –

Osho su Amazon
Osho – Macrolibrarsi
Osho.com
it.wikipedia.org/wiki/Osho
Oshoba.it
Aforismi di Osho



Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: