La fenice – Aivanhov

«Nella mitologia, la fenice è quell’uccello d’Arabia che periodicamente si metteva su una pira di piante aromatiche, appiccava lui stesso il fuoco, si consumava, e poi rinasceva dalle sue stesse ceneri. Per questa ragione la fenice è diventata il simbolo di esseri molto evoluti che, conoscendo le leggi della vita immortale, sono in grado di rinnovarsi continuamente. Questi esseri hanno preso come modello il sole. 

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - mindfulness - zen - buddhismo - benessere - salute

Tutti coloro che aspirano a una vita immortale – che è la vera vita spirituale, e non un prolungamento senza fine della vita fisica –, devono andare presso il sole. Soltanto il sole può insegnare loro quali sono gli elementi che danno l’immortalità, e quale lavoro possono fare con essi. Quegli elementi sono tre: la luce, il calore e la vita. Il sole non smette mai di distribuirli attraverso lo spazio come espressione della luce, del calore e della vita divini. Il giorno in cui assisterete al sorgere del sole con la consapevolezza che potete nutrirvi della sua luce, del suo calore e della sua vita, diventerete immortali perché avrete imparato a rinnovarvi

(Omraam Mikhael Aivanhov)

Aivanhov su Amazon.it
Aivanhov su macrolibrarsi
Aivanhov su Wikipedia
Prosveta pubblica le opere d’Aivanhov



Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: