Congiungere le mani – Anne e Daniel Meurois-Givaudan

In molte religioni di tutto il mondo, anche se soprattutto nel cristianesimo, le mani giunte sono un gesto di preghiera.
Mi dirai che è un atteggiamento convenzionale… ebbene, niente affatto: il congiungere le mani mette in atto nel corpo umano un fenomeno fisico, concentrando nel corpo tutta l’energia che quest’ultimo produce.

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - mindfulness - zen - buddhismo - benessere - salute

La mano destra ha una polarità positiva, e la sinistra una negativa, cosicché giungendo le mani si viene a formare un circuito chiuso, senza più fenomeni di perdite di energia. Si stabilisce dunque una corrente continua dal lato destro al sinistro, e ne risulta una maggior forza fisica ed un potere di concentrazione di molto superiore.

L’ideale sarebbe congiungere, oltre alle mani, anche i piedi. Il corpo funziona né più né meno come un accumulatore e un dispensatore di energia, e conoscerne bene il funzionamento significa poterne moltiplicare la potenza.

(Da: Anne e Daniel Meurois-Givaudan – Racconti d’un viaggiatore astrale)

Anne Givaudan (macrolibrarsi)
Daniel Meurois (macrolibrarsi)
Anne Givaudan (amazon)
Daniel Meurois (amazon)



Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: