Poesie tratte dallo Zenrin Kushu

Poesie tratte dallo Zenrin Kushu, una raccolta zen del XV secolo.

Nessun bisogno di colline e di ruscelli per una meditazione pacifica.
Quando la coscienza si acquieta il fuoco si rinfresca di sé.

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - mindfulness - zen - buddhismo - benessere - salute

Nulla da nessuna parte è nascosto,
dai tempi dei tempi tutto è chiaro
come la luce del giorno.

* * *

Non puoi ottenerlo pensandoci;
Non puoi ottenerlo non pensandoci.

* * *

Il vento cessa ma ancora piovono fiori.
Un uccello canta:
la montagna si fa ancor più misteriosa.

* * *

Noi dormiamo con entrambe le gambe distese,
Liberi del vero, liberi del falso.

* * *

Il vecchio pino stormisce la divina saggezza.
L’uccello nascosto nel bosco canta l’eterna armonia.

* * *

Mille erbe piangono le lacrime della rugiada.
Solo un pino mormora nella brezza.

* * *

Lui lo incontra ma non sa chi è,
Mi intrattengo con lui ma ignoro il suo nome.
Là dove né luna né sole arrivano,
Là, in verità, quali meravigliosi paesaggi!

* * *

Avere una noia, questo è ricevere una grazia;
Essere felici, ciò è stato messo alla prova.

* * *

Quando un fiore sboccia, il mondo intero si rivela.

* * *

La bocca vorrebbe parlare ma le parole scompaiono.
La mente vorrebbe comprendere ma i pensieri svaniscono.

* * *

Arriviamo a mani vuote,
e a mani vuote ce ne andiamo.

* * *

Rotondo e perfetto,
come il grande vuoto,
nessun difetto,
nessun eccesso.

* * *

Essere consapevoli della mente originale, della natura originale;
Solo questa è la grande malattia dello Zen!

* * *

Una parola determina il mondo intero;
Una spada pacifica cielo e terra.

* * *

Ti spiegherò in dettaglio perchè Bodhidharma giunse in Cina:
ascolta le campane del tempio la sera
ed osserva il sole che declina.

* * *

Se incontri un uomo illuminato nella strada,
Non salutarlo né con parole, né con il silenzio.

* * *

Sedendo quietamente, senza fare nulla,
Viene la primavera, e l’erba cresce da sé.
Le montagne azzurre sono da sé montagne azzurre
le bianche nubi sono da sé nuvole bianche.

* * *

Come una spada che taglia, ma non può tagliarsi;
Così un occhio che vede, ma non può vedersi.

* * *

Battono le gocce d’acqua sulla foglia di bambù,
ma non sono lacrime;
la tristezza appartiene a colui che le ascolta.

* * *

Arrampicati a piedi nudi su una cima di spade.
E immergiti nel fuoco con una pelliccia.

* * *

Negli occhi il mormorio della sorgente;
Nelle orecchie, il colore dei monti.
Un fiore sboccia,
È primavera ovunque.

* * *

Le oche selvatiche non intendono proiettare il proprio riflesso.
L’acqua non ha intenzione di ricevere la loro immagine.

* * *

Una frase dopo l’altra,
e l’attimo è sempre nuovo.

* * *

Entrando nella foresta non muove l’erba;
entrando nell’acqua non produce un solo cerchio di superficie.

* * *

Non lo trovi se lo cerchi,
non lo trovi se non lo cerchi.

* * *

Come le farfalle si posano sui fiori appena sbocciati
Bodhidharma dice,
io non so.

* * *

Non c’è nessun luogo dove cercare la mente;
È come le impronte degli uccelli nel cielo.

* * *

Sopra, non un pezzo di tegola per coprire la testa;
Sotto, non un centimetro di terra per appoggiare un piede.

* * *

L’acqua prima, e l’acqua dopo,
Ora e per sempre fluendo, segua l’una all’altra.

* * *

Se non credi, guarda a settembre, guarda a ottobre!
La caduta delle foglie gialle, precipitando, riempire montagna e fiume.

* * *

Montagne e fiumi, la terra intera
Tutto manifesta apertamente l’essenza di essere.

* * *

Salvarsi la vita deve essere dimenticato,
una volta dimenticato, per la prima volta si entra nella pace.

* * *

Per dieci anni non sono potuto tornare,
ora ho dimenticato da quale strada sono venuto.

Cultura Zen – (macrolibrarsi)
Tutto Zen (amazon)
Cuscini per la meditazione (macrolibrarsi)
Cuscini da meditazione ‘Zafu’ (amazon)
Fonte



Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: