Il pensiero è sempre incompleto – Jiddu krishnamurti

Ci rendiamo conto di essere condizionati. Se, come fa tanta gente, dice che il condizionamento è inevitabile, allora il problema non si pone nemmeno: siete schiavi e tutto finisce li. Ma se vi chiedete se esiste la possibilità di porre fine a questa limitazione, a questo condizionamento, allora il problema esiste e non potete fare a meno di prendere in considerazione in tutta la sua interezza il processo del pensiero. Se vi limitate a dire: “Devo essere consapevole del mio condizionamento, ci devo pensare, devo analizzarlo, perché voglio capirlo e toglierlo di mezzo”, allora state usando la forza. Il vostro modo di pensare, di analizzare un problema proviene dalla vostra cultura di fondo, che fa parte di quel condizionamento; quindi non sarà mediante il pensiero che potrete mettergli fine.

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - mindfulness - zen - buddhismo - benessere - salute

Prima di tutto, guardate bene il problema; non preoccupatevi della risposta, della soluzione. Il fatto è che siamo condizionati e il pensiero potrà affrontare questo condizionamento solo in maniera parziale. Il pensiero non permetterà mai una comprensione totale, mentre è la piena comprensione di tutto il processo del pensiero che porta alla libertà. La difficolttà consiste nel fatto che noi funzioniamo sempre nell’ambito della mente e la mente è lo strumento che il pensiero può usare con o senza ragionevolezza. E come abbiamo visto, il pensiero funziona sempre in modo incompleto.

– Jiddu krishnamurti –

Jiddu Krishnamurti (amazon)
Krishnamurti (macrolibrarsi)
https://it.wikipedia.org/wiki/Jiddu_Krishnamurti
https://it.krishnamurti-teachings.info
Aforismi di Jiddu Krishnamurti su Meditare.it
jkrishnamurti.org



Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: