Non si puo’ vivere sempre coi perche’ – Storia zen

Un famoso monaco, che era un grande maestro di meditazione, morì. Era molto rinomato, tuttavia, a motivo del suo principale discepolo. Le migliaia di persone venute a rendere omaggio al maestro morto furono stupefatte di scoprire che il discepolo piangeva. Non riuscivano a capire come una persona priva di attaccamento potesse piangere; in modo particolare una che aveva sempre sostenuto che nessuno nasce e nessuno muore!

Meditazione - yoga - meditation - mindfulness - zen - buddhismo - benessere - salute

Gli chiesero: «Perché piangi?». Il monaco rispose: «Non si può vivere sempre coi perché. Ci sono momenti in cui non c’è alcun perché. Sto piangendo: questo è tutto». Insistettero: «Hai sempre detto che nessuno nasce e nessuno muore. Allora, perché piangi?». Rispose: «Sono sempre convinto che nessuno nasca e nessuno muoia, ma ciò non mi fa smettere di piangere».

(Storia zen – perle.risveglio.net)

Zen

Cultura Zen – (macrolibrarsi)
Tutto Zen (amazon)

Zafu

Cuscini per la meditazione (macrolibrarsi)
Cuscini da meditazione ‘Zafu’ (amazon)

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: