Spiritualità iraniana

Fratello mio,
tu sei ciò che il tuo pensiero è;
quanto al resto sei soltanto nervi e ossa.
Se il tuo pensiero è una rosa,
tu sei un roseto;
se sei una spina, tu sei fascine
per il fuoco del dolkhan (forno del bagno turco).

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - zen

Se desideri splendere come il giorno
brucia la tua propria esistenza.
Come potrebbe la primavera ricoprire di vegetazione una roccia?
Diventa terra per far spuntare fiori variopinti.
Per anni sei stato una roccia che ha tagliuzzato il cuore:
per una volta, fa l’esperienza di diventare terra.

E ricordati, per concludere con parole mie, non rimandare mai a dopo:
se c’è una cosa che devi fare e che puoi fare adesso, non rimandare, falla adesso.
Solo così s’irrobustirà la tua volontà e potrai diventare “terra” fertile.

Fonte scuoladimeditazione.eu

Una risposta

  1. Claudio ha detto:

    Grazie per questo bellissimo post, cade proprio “a fagiolo” per Me in questo momento.La realtà come la consideriamo non è altro che un riflesso, di ciò che proviamo dentro, è un’immagine, un teatro in cui Voi e Io come attori Divini e Immortali facciamo la nostra parte. Di solito proviamo paura quando dobbiamo fare un nuovo passo, ma sappiate che il nostro Spirito non può soffrire.

    Con questa consapevolezza possiamo superare la paura e passare alo stadio successivo, potete splendere e diventare “Terra”. Il resto sono solo “nervi e Ossa!”.

    Tutto ciò che viviamo esternamente, lo viviamo anche e soprattutto dentro di Noi.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: