Quando non faccio paragoni comprendo chi sono – J. Krishnamurti

Per tutta la vita, dai tempi della scuola fino alla morte, ci insegnano a confrontarci con gli altri; tuttavia, quando mi paragono con un altro, sto distruggendo me stesso. In una scuola ordinaria, dove ci sono molti ragazzi, cosa succede effettivamente quando uno di loro viene messo a confronto con un altro che è molto intelligente, che è il primo della classe? Facendo così si distrugge quel ragazzo ed è questo che facciamo per tutta la vita.

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - mindfulness - zen - buddhismo - benessere - salute

Ora, posso vivere senza paragoni, senza confrontarmi con nessuno? Questo significa che non c’è l’alto e il basso, non c’è il superiore e l’inferiore. Voi siete semplicemente ciò che siete e, per comprenderlo, il processo del confronto deve avere fine. Se mi paragono sempre con qualche santo o maestro, con qualche uomo d’affari, scrittore, poeta, e tutto il resto, cosa mi succede, cosa faccio? Confronto solo per ottenere, per acquisire, per diventare; invece quando non faccio confronti inizio a comprendere ciò che sono. E questo è molto più affascinante, molto più interessante, è qualcosa che va oltre ogni stupido confronto. –

(Krishnamurti, Talks and Dialogues Saanen 1967, p 86)

Jiddu Krishnamurti (amazon)
Krishnamurti (macrolibrarsi)
https://it.wikipedia.org/wiki/Jiddu_Krishnamurti
https://it.krishnamurti-teachings.info
Aforismi di Jiddu Krishnamurti su Meditare.it
jkrishnamurti.org



Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: