I saggi piegano se stessi – Dhammapada

Antefatto: un bimbo si fece monaco al seguito del Buddha a soli sette anni. Un giorno, mentre come novizio accompagnava il Maestro nella questua del cibo, osservò il lavoro degli irrigatori dei campi, dei fabbricanti d’archi e dei carpentieri, e pensò tra sé:

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - mindfulness - zen - buddhismo - benessere - salute

«Se si possono piegare in questo modo le cose inanimate, perché io non posso nello stesso modo piegare la mia mente?». Fu così che si ritirò in un luogo adatto per meditare – per praticare o esercitarsi nella meditazione – e conseguì il perfetto risveglio mentre era ancora bambino.

«Gli irrigatori incanalano l’acqua, gli arcieri flettono gli archi, i carpentieri piegano il legno; i saggi piegano se stessi».

(Parole del Buddha – “I saggi piegano se stessi” – Dhammapada, 80)

Buddhismo & Meditazione (amazon)
Buddha e Buddismo (macrolibrarsi)



Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: