Una poesia di Jon Kabat-Zinn

Jon Kabat-Zinn è fondatore della Clinica per la riduzione dello stress e il Centro per la consapevolezza nella sanità e nella società della Facoltà di Medicina dell’Università del Massachussets, oltre che professore nella medesima Università. La poesia richiama espressamente i temi più peculiari e ricorrenti della meditazione.

Hai mai fatto l’esperienza di fermarti del tutto,
di essere così totalmente nel tuo corpo,
di essere così totalmente nella tua vita
che quel che già sapevi e quello che non sai,
e quel ch’è stato e quel che ancora dev’essere,
e le cose come stanno proprio ora
non ti danno neanche un filo d’ansia o disaccordo?
Sarebbe un momento di presenza totale,
al di là della lotta, al di là della mera accettazione,
al di là della voglia di scappare o sistemar le cose o tuffarcisi dentro a testa bassa:
un momento di puro essere, fuori dal tempo,
un momento di pura vista, pura percezione,
un momento nel quale la vita si limita a essere,
e quell’”essere” ti prende, ti afferra con tutti i sensi,
tutti i ricordi, fin dentro i geni,
in ciò che più ami,
e ti dice: benvenuto a casa.

- Libri di Jon Kabat-Zinn
- La cura è la meditazione: l’esperienza di Jon Kabat-Zinn (di Lawrence Pintak)
- Biografia, in inglese, di Jon Kabat-Zinn
- http://it.wikipedia.org/wiki/Mindfulness
- Poesie per meditare(.it)

Share Button
Posted in poesie
Tag , , , , , , , , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Iscriviti alla newsletter

Tieniti aggiornato sulle nostre ultime novità: articoli, eventi, meditazione, yoga ...!

Fai una donazione