Concentrarsi interiormente – Eckhart Tolle

Finché non resterete presenti (e abitare il vostro corpo ne è sempre un aspetto essenziale) continuerete ad essere gestiti dalla vostra mente. Il copione nella testa che avete imparato tanto tempo fa, il condizionamento della vostra mente, detterà il vostro pensiero e il vostro comportamento. Potete liberarvene per brevi intervalli, ma raramente per lungo tempo. Questo vale specialmente quando qualcosa «va storto» o vi è qualche perdita o sconvolgimento. La vostra reazione condizionata sarà allora involontaria, automatica e prevedibile, alimentata da quell’unica emozione fondamentale che soggiace allo stato di consapevolezza identificato con la mente: la paura.

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - mindfulness - zen - buddhismo - benessere - salute

Allora quando si presentano queste sfide, come avviene sempre, abituatevi ad andare subito dentro di voi focalizzandovi il più possibile sul campo energetico interiore del vostro corpo. Non dovrebbe richiedere molto, appena qualche secondo. Ma fatelo nel momento in cui si presenta la sfida. Ogni ritardo farà nascere una reazione mentale-emozionale condizionata che vi sopraffarà. Quando vi concentrate interiormente e percepite il corpo interiore, diventate subito quieti e presenti mentre ritirate la consapevolezza dalla mente. Se in tale situazione è necessaria una risposta, arriverà da questo livello più profondo. Così come il sole è infinitamente più luminoso della fiamma di una candela, vi è infinitamente più intelligenza nell’Essere che nella vostra mente.

Fintanto che siete in contatto consapevole con il vostro corpo interiore, siete come un albero con radici ben salde nella terra, o un edificio con fondamenta solide e profonde. Quest’ultima analogia viene usata da Gesù nella parabola generalmente fraintesa dei due uomini che costruiscono una casa. Un uomo la costruisce sulla sabbia, senza fondamenta, e quando arrivano le tempeste e le inondazioni la casa viene spazzata via. L’altro uomo scava in profondità fino a raggiungere la roccia, quindi si costruisce la casa, che non viene spazzata via dall’inondazione.

(Da: “Il potere di adesso” di Eckhart Tolle)

– (Eckhart Tolle – Amazon)
Eckhart Tolle su Macrolibrarsi.it
http://it.wikipedia.org/wiki/Eckhart_Tolle



Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: