Non esiste niente – racconto zen

Prima di affermare che non esiste niente bisognerebbe aver conosciuto, ossia intuito, la complessità del tutto. Le speculazioni meramente intellettuali tese a dimostrare o asserire l’ipotetico non conducono – per l’appunto – a niente, se non sono supportate adeguatamente da un vero, appropriato e puntuale discernimento. La scoperta o conquista di un buonsenso che si può realizzare soprattutto con la meditazione.

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - zen

«Quando era un giovane studente di Zen, Yamaoka Tesshu andava sempre a trovare tutti i maestri. Andò a far visita a Dokuon di Shokoku.

Volendo mostrare la sua preparazione, disse: “La mente, Buddha e gli esseri senzienti, in fondo, non esistono. La vera natura dei fenomeni è il vuoto. Non c’è nessuna realizzazione, nessuna illusione, nessun saggio, nessuna mediocrità. Non c’è nessuno che dia e niente che si riceva”.

Dokuon, che stava fumando in silenzio, non fece commenti. Tutt’a un tratto colpì Yamaoka con la sua pipa di bambù. Questo fece arrabbiare moltissimo il giovane.

Se niente esiste,” domandò Dokuon “da dove viene questa tua collera?“.»

– 101storiezen –
Da 101storiezen.com
http://it.wikipedia.org/wiki/101_storie_zen
101 Storie Zen – Nyogen Senzaki A cura di Nyogen Senzaki, Paul Reps
101 storie zen – Amazon

– ZEN –
Cultura Zen – macrolibrarsi.it
Tutto Zen – amazon

– ZAFU –
Cuscini per meditazione – macrolibrarsi.it
Cuscini da meditazione ‘Zafu’ – amazon



Una risposta

  1. Giovanni Vannucchi ha detto:

    Nella testa del maestro

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: