Skip to Content

Questa è la vecchia versione provvisoria di meditare.net. Quella nuova e aggiornata si trova all'indirizzo: http://www.meditare.net/wp

poesie

Poesie per meditare, poesie su cui meditare, poesie per la meditazione. Versi, componimenti, canti, liriche, estri, ispirazioni, suggestioni. Categoria "poesie" del Blog di Meditare.net

Il Nocchiere di Dio - Parahamansa Yogananda

Voglio condurre piú volte la mia barca
per quel golfo al di là della morte
e ritornare alle sponde terrene
dalla mia casa nel cielo.
Voglio colmare la mia barca
con coloro che attendono assetati
e sono rimasti indietro
per condurli al lago opalino
della gioia iridiscente
dove il Padre mio elargisce
la linfa della sua pace che placa ogni desiderio.

Un dono - Mahatma Gandhi

- Un Dono -

Prendi un sorriso,
regalalo a chi non l'ha mai avuto.

Prendi un raggio di sole,
fallo volare là dove regna la notte.

Scopri una sorgente,
fa bagnare chi vive nel fango.

Dio! ... Dio! ... Dio! ... - Paramahansa Yogananda

Poesia di Paramahansa Yogananda

Quando dalle profondita' del sonno
risalgo la scala a spirale del risveglio,
io ripeto in un sussurro:
Dio! Dio! Dio!

Tu sei il mio cibo,
e quando interrompo il digiuno
della notturna separazione da Te,
Ti gusto e penso in silenzio:
Dio! Dio! Dio!

Io sradicato poeta per fame e sogni...

Leggi questi splendidi versi:

Per coloro che non hanno diritto alcuno
Non conoscono pace e uguaglianza
Che vivono nel terrore
E nell'angoscia
Non conoscono democrazia
Né partecipazione

Per coloro che non hanno mai conosciuto
L'amore
Nati nella cultura della guerra
Giocano con le armi
Oppressi da mali secolari
E odi tribali

"Le morti bianche" di Michael Santhers

Una poesia di Michael Santhers sui fatidici incidenti del lavoro, le "morti bianche", che di bianco hanno solo l'ignorante protervia e disumanità di chi ignora persino le più elementari norme di sicurezza.



"Le morti bianche" di Michael Santhers

L'operaio capì che l'inferno è sulla terra e il paradiso sono quelle ali che ti fanno volare sopra le miserie.

Dall'ultimo piano, il decimo piano, guardò il cielo, fece per toccare una nuvola con un dito e precipitò nel vuoto.

Condividi contenuti

Meditazione nel Web su Google +1